Polpettone Di Fagiolini… Tricolore

Questo timballo vegetariano è ispirato ad un piatto tradizionale ligure, il polpettone di fagiolini, di cui sentii parlare la prima volta che sono stata in Liguria – secoli fa. Racchiusa tra il Mar Mediterraneo, le Alpi e gli Appennini, la Liguria è una stretta striscia di terra che è mozzafiato da guardare ed e’ anche una vera miniera culinaria. Grazie alla  conformazione geografica della regione, i Liguri hanno infatti sviluppato una dieta basata soprattutto su ortaggi, frutta, erbe aromatiche, il miglior olio d’oliva mai assaggiato (chiedo venia a toscani e pugliesi), il poco pesce che l’agitato mare ligure permette di pescare, e piccoli animali come polli e conigli. Uova certo, e formaggi dal latte delle capre e delle pecore allevate sulle montagne retrostanti, erano utilizzati per completare un regime per lo più vegetariano. I cereali erano integrati e spesso sostituiti da legumi. A volte, dalle colline boscose arrivava un po’ di selvaggina, una prelibatezza rara per la gente comune.

La cucina povera ligure suona in effetti come un’alimentazione mediterranea ideale. Che non significa mangiare pasta e pizza tutto il giorno, come alcuni di noi potrebbero pensare ;) ma che è invece una dieta sostenibile e sana che dovrebbe essere presa in seria considerazione prima di tentare l’ultima dieta del momento (in Italia e’ arrivata la Paleodieta? parliamone). Dopo tutto, numerosi come ormai siamo, faremmo bene a ragionare come se fossimo i Liguri di una volta e potessimo attingere soltanto ad una sottile striscia di terra per sostenerci.

Oh, e da oggi in poi voglio provare a scrivere questo blog in tre lingue, aggiungendo anche lo svedese. Per facilitare la lettura, le versioni svedese ed italiana saranno inserite in pagine separate. Spero che vi piaccia questa soluzione e spero che il mio svedese non sia troppo offensivo per orecchie occhi svedesi. Per il momento, gustatevi questo delizioso polpettone vegetale, in cui fagiolini, sedano rapa, e carote da contorno diventano piatto principale.

POLPETTONE VEGETALE TRICOLORE

Ti servono: 700 g fagiolini, 700 g carote, 700 g sedano rapa, 6 uova, 80 g di pecorino grattuggiato, 80 g di parmigiano grattugiato, 4 scalogni, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di foglie fresche di maggiorana (o 1 cucchiaino di foglie secche), pizzico di noce moscata, sale marino, olio evo, burro e farina di mandorle per la teglia, uno stampo da plumcake grande o due più piccoli.

Come fare: 1) Lavate, pulite e bollite (o cuocete a vapore) separatamente i fagiolini, le carote e il sedano rapa (se tagliato a pezzettoni cuoce più in fretta) in abbondante acqua salata. Scolate le verdure. 2) Saltare in padella per qualche minuto il sedano rapa con l’aglio e 1 cucchiaio da tavola di olio d’oliva, fino a quando la verdura sembrera’ asciugata. Rimuovete il sedano rapa dalla padella. 3) Nella stessa padella soffriggete lo scalogno, tritato finemente, in poco olio d’oliva fino a che non appare trasparente. Lasciate raffreddare. 4) Separare gli albumi dai tuorli d’uovo, e montate gli albumi a neve con un pizzico di sale. Aggiungere parmigiano e pecorino ai tuorli d’uovo. 5) Riducete a purè ciascuna delle verdure separatamente e distribuite la mistura tuorli-formaggio tra i 3 purè. Insaporire il purè di fagiolini con le foglie di maggiorana e meta’degli scalogni, ed il purè di carote con la noce moscata e l’altra meta’ degli scalogni. 6) Alla fine, distribuite gli albumi tra i 3 purè ed incorporate delicatamente. 7) imburrate uno stampo da plum-cake grande (o due piccoli) e cospargete con la farina di mandorle. 8) Fate prima uno strato di fagiolini, continuate con il sedano rapa, e finite con la carota. 9) Cuocete in forno a 180 gradi fino a che lo sformato appare rassodato (circa 1 h). 10) Lasciate raffreddare e capovolgete su un piatto da portata lungo.

Suggerimento per la preparazione: il modo migliore per cuocere le verdure per questo tipo di preparazione è la cottura al vapore, che le asciuga. Se bollite le verdure, non dimenticate di strizzarle il piu’ possibile.

Da servire con: un pesto leggermente liquido (si può semplicemente aggiungere olio d’oliva e un nonnulla d’acqua ad un pesto acquistato o, se lo fate al momento, usate più olio d’oliva e basilico e meno formaggio del solito).

 Ragazze i messaggi lasciatemeli sulla versione in inglese, please!!! Buona settimana e alla prossima! :)

Leave a Reply